Siamo già al 21 di dicembre ed io non preso ancora i doni per nessuno. Non so voi, ma non sono riuscita a girare per mercatini e negozi. Oltretutto servono i regali giusti, bisogna scervellarsi alla ricerca di qualcosa che calzi a pennello.

Non sono l’unica ad avere questo problema. Secondo alcuni sondaggi, lo scorso, il 33% degli italiani si dimenticato di comprare i regali a qualche amico o parente, il 60% ha riciclato i doni e oggetti ricevuti in altre occasioni. Di questi il 23% dei nostri connazionali ha fatto il regalo solo ai familiari, il 24% ha investito i soldi per migliorare casa propria, anzi che comprare doni, solo il 15% ha fatto una donazione.

I regali più apprezzati sono i viaggi e i cestini colmi di vino, panettone, torroni, formaggi, confetture, miele, salumi, soppressata e qualsiasi altro ben di Dio. A dirlo sarebbero il 54% degli italiani.

Il 35% degli abitanti del bel Paese si è detto stressata durante il periodo di Natale, il 30% avverte agitazione solo a vedere le prime decorazioni in città. Foodier che ne dite di darci una calmata?

Santo cielo è solo Natale! Per i compleanni, lauree e matrimoni cosa fate? Andate in analisi?

Allora prima di tutto la natura ci ha donato l’intelletto e noi con quello ci abbiamo creato i PC e soprattutto la rete! Entrate in “Matrix” e fate i regali insieme a me.

La prima opportunità che abbiamo grazie alla rete è la consegna a domicilio. Il regalo da solo, meglio con un fattorino, giunge a casa del nostro caro e ci fate anche una bella figura. Ricordatevi, però, di non lasciare il pagamento alla consegna, altrimenti finireste con il sembrare dei pezzenti.

Poi potremmo scovare i nostri regali fra quelli che sono chiamati “Beni rifugio” che coniugano una o più passioni della persona che deve ricevere il regalo.

Il 54% degli italiani ha detto che il suo regalo preferito sono i cestini di cibo e accontentiamoli, regaliamo il food. Ogni formaggio, conserva, confettura e marmellata, o salume, ha una storia da raccontare. Se conoscete già le preferenze culinarie, il regalo vi sarà semplice, altrimenti regalate sfiziosità, informatevi e raccontatene la storia.

Poi ci sono i gadget tecnologici per gli amanti del cibo e del buon vino. Sono idee regalo estremamente versatili, rivolte a un pubblico ampio e di ogni età: possono essere apprezzati tanto dal manager in carriera quanto dallo studente fuorisede con il pallino della buona cucina.

Se avete tra amici e parenti qualche amante dalla pasticceria o del cake design andate sul sicuro, in rete si trova di tutto. Altrimenti fra padelle, pentole e utensili vari avete solo l’imbarazzo della scelta. Eviterei i kit di fabbricazione del vino in casa, regalate una bella e buona bottiglia di vino che è meglio.

Poi ci sono quelle idee regalo per veri intenditori. Ovviamente sto parlando del tostapane a forma di testa di Darth Vader che tosta due fette di pane in contemporanea, "incidendo" su una delle due facce la scritta "Star Wars".

Qualsiasi cosa vi vada di regalare fatelo, basta che lo facciate con il cuore.